Come eseguire un backup del registro di sistema di Windows XP/Vista/7

Salve!!! Quando eseguiamo delle modifiche al registro, bisogna essere certi di non far danno. Ma, come dicevano i latini, errare humanum est, quindi si può sbagliare, causando dei problemi davvero fastidiosi, come le riduzioni delle performance a causa di una chiave male impostata.

Sapendo però che si può sbagliare, bisogna prendere delle precauzioni che lo stesso Windows (da XP fino all’attuale 7 beta) di default ci propone: eseguire backup. In particolare, eseguire un backup del registro di sistema è sempre utile, poiché non ci sono svantaggi nell’eseguirlo: il file salvato sarà leggerissimo e potrà sempre essere usato per ripristinare il corretto funzionamento del sistema.

Ma ora basta parole, ecco di seguito le procedure per creare ed usare un file di backup del registro di sistema:

Backup del registro di sistema

1. Aprire il Registry Editor (Start -> e digitare regedit nella barra di ricerca; in alternativa, premere contemporaneamente da tastiera Win+R);

2. Nel pannello a sinistra, selezionare “Computer“;
3. Scegliere “Export…” dal menù “File“;

4. Scegliere la destinazione del file e dunque salvare il file di backup;


Ripristinare il registro di sistema

1. Aprire il Registry Editor (Start -> e digitare regedit nella barra di ricerca; in alternativa, premere contemporaneamente da tastiera Win+R);

2. Nel pannello a sinistra, selezionare “Computer“;
3. Scegliere “Import…” dal menù “File“;

4. Scegliere la directory che contiene il file di backup;


Per altre guide riguardo Windows 7 Beta, clicca qui.

6 commenti su “Come eseguire un backup del registro di sistema di Windows XP/Vista/7”

  1. Istruzioni perfette, ma vedo solo gli stessi file che vedo da Zune, ho scaricato l’app the Listener (registrazioni audio) che non permette di salvare i file su PC speravo con queste istruzioni di riuscire a recuperare le registrazioni. Avete un altro metodo? Grazie e complimenti.

  2. Ho provato a seguire le indicazioni ma non ho visto nulla. Ammetto la mia incompetenza, ma ho trovato spesso indicazioni incomplete che non permettono di terminare l’operazione. Quello che è ovvio per i competenti, non sempre lo è per i neofiti.

  3. Per qualcuno questo articolo sarà di una banalità unica, ma per me che sono un “pistola” è molto utile. Grazie… anche per tutto il resto del Blog.
    Lo guardo spesso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *