Come associare un dispositivo ad una cartella

Salve!!! Quando facciamo una bella vacanza, torniamo sempre con centinaia di foto che ci ricorderanno i monumenti che abbiamo visitato, le persone con la quale abbiamo condiviso questa esperienza. Il brutto viene però quando dobbiamo trasferirle nel nostro hard disk.

Dividere per giorno, per monumenti visitati ecc…. L’operazione porta via più di un’ora, ma è rallentata ancor più dall’aprire, chiudere, minimizzare e massimizzare le stesse finestre. Sarebbe utile poter associare ad un dispositivo esterno, una cartella, in modo da poter scaricare in primis le foto ed i vari filmati, e poi di organizzarli in men che non si dica.

Tutto ciò è possibile grazie ad una piccola utility gratuita, Visual Subst, che rende veramente veloce la creazione di associazioni dei drive ad una qualunque cartella di Windows. E’ possibile però, evitando l’utilizzo di Visual Subst, creare anche “a mano” queste associazioni, attraverso il prompt dei comandi: basta inizialmente aprire il Prompt dei Comandi (scrivere “cmd” su “Esegui” di “Start” o su “Start” -> “Programmi” -> “Accessori” su Windows XP) e di conseguenza digitare SUBST Lettera_dispositivo: “Directory“. Per capirci, ecco un semplice esempio: SUBST E: “C:\Users\nome_utente\Pictures”;

Per eliminare invece l’associazione precedentemente creata, basterà digitare sempre sul Prompt dei Comandi, SUBST lettera_drive: /D. Comunque l’effetto dei comandi così scritti, avrà la durata di una sessione, quindi se spegniamo il pc, il nostro dispositivo non sarà più associato ad una cartella specifica.

Per bypassare questo inconveniente, basta creare un normale collegamento al comando prima utilizzato per creare il drive virtuale e spostarlo nella cartella di avvio automatico del menu start.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.