Come migliorare la qualità del suono di Spotify con Equalify

E dopo aver parlato di come diminuire lo spazio di cache a sua disposizione, torniamo a parlare di Spotify, questa volta riguardo alla musica. Di default, Spotify non include alcun tipo di opzione di un certo livello per Settare al meglio l’ascolto. Se ne sente il bisogno soprattutto quando si ascoltano canzoni con bassi “profondi” o, al contrario, alti poco cristallini.

Ecco quindi che in aiuto dell’utente arriva Equalify. Applicazione assolutamente gratuita, Equalify è un equalizzatore a 10 bande che si integra direttamente con il client Spotify per Windows (attualmente, non sono supportati altri sistemi operativi). Noteremo questa forte integrazione dal collegamentoEQ” accanto al modulo di ricerca nell’applicazione. Cliccando su questa icona, viene attivato l’equalizzatore, o chiuso nel caso in cui fosse già attivo.

Una volta attivato, si può iniziare a modificare i valori di default, aumentando o diminuendo i bassi, per esempio. Chi non ha molta dimestichezza con queste opzioni, può affidarsi ad alcuni valori predefinite. Alcuni “Preset” disponibili sono “Bass“, “Classica“, “jazz” o “Voice“.

Link | Equalify

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.