L'alternativa gratuita a Adobe Photoshop


Salve!!! Chi naviga nella rete sa bene che se un software è a pagamento e svolge una funzione ben precisa, ce ne saranno altrettanti gratuiti.

A dimostrare il teorema ci sono i famosi Adobe Photoshop e The Gimp, il primo a pagamento e il secondo è un software opensource. Lasciando stare la matematica, oggi vi parlerò di The Gimp, sempre presente negli ambienti Linux, è un software di foto-ritococco che non ha nulla da invidiare al suo rivale Adobe Photoshop.

Effettua qualunque tipo di manupolazione su qualunque tipo di immagini, The Gimp nacque per mano di Spencer Kimball e Peter Mattis, ma ora è gestito da un gruppo di volontari. Rilasciato secondo la GNU General Public License, anche se nato sotto Linux, si è evoluto sempre più, approdando ad altri sistemi operativi quali Windows e Mac.

I punti di forza di The Gimp è senz’altro, oltre la multipiattaforma e il suo essere gratuito, la presenza in tutto il web di guide, tutorial e articoli messi a disposizione non solo dalla stessa comunità del software, ma da gente comune che vuole condividere il proprio sapere.

E’ disponibile reperibile qui una versione portatile del software, molto utile quando su utilizza un hotspot. E’ disponibile una versione di Gimp anche nel Win Pen Pack.

0 commenti su “L'alternativa gratuita a Adobe Photoshop”

  1. Piccola correzione: Gimp non è semplicemente freeware, è software libero (così si chiarisce anche la sua natura open source..)
    saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.