Come creare una penna Stilo per Touch Screen Capacitivi

Telefoni cellulari come il Google Nexus One, iPhone, Nokia N8, HTC Desire HD, BlackBerry Storm hanno uno schermo capacitivo. Ciò significa che lo schermo risponde solo al tocco di dita umane e non funziona con la penna stilo come i PDA di vecchia generazione.

C’è un piccolo problema però.

Le nostre dita sono spesso troppo grandi per i dettagli. Meglio creare una penna stilo per screen capacitivi.

Le penne stilo sono poco costose e si possono trovare su Amazon.com o Ebay.com per pochi euro/dollari. Un esempio è la stilo Pogo Sketch che costa meno di 10$ ed è compatibile con tutti i touch screen capacitivi si può anche usare con il trackpad multi-touch del MacBook.

Detto questo, se abbiamo del tempo libero, perché non creare una penna stilo con le proprie mani per renderla “compatibile” con iPhone, iPod, iPad e tutti gli altri dispositivi touch screen capacitivi?

Per creare la propria stilo capacitiva, tutto ciò che serve è un filo elettrico, una vecchia penna (in plastica o metallo, vanno bene entrambe) e qualche schiuma conduttiva.

La schiuma conduttiva è spesso utilizzata nel confezionamento di chip elettronici e circuiti integrati (ad esempio i banchi di RAM) quindi se abbiamo comprato in passato qualche componente, potremmo ritrovarci in casa tutto il materiale necessario. Ecco un video, realizzato da quei soliti della rivista (e del sito web) Make, che mostra come creare una penna stilo capacitiva:

3 commenti su “Come creare una penna Stilo per Touch Screen Capacitivi”

  1. Ho già letto in altri siti questo sistema di farsi a casa un pennino capacitivo, però tutti dimentico il fatto che una schiuma(spugna) conduttiva non è mica facile a trovarsi..no,no..proprio non è facile.Immaginatevi di andare in un negozio di elettronica a chiedere “mi scusi mi può vendere un pezzettino di spugna conduttiva, si quella che ha sotto i chip, ma siii quelli di una volta…”, hahaha!! da farsela sotto. Meglio spendere 10 eurini per una buona penna che vi durerà tutta la vita.

  2. @Pjt: Dipende dalla condizioni in cui è tenuta e da quanto viene utilizzato il pennino made in casa 😀

    Immagino che in mezzo al mare, con le mani salate e un caldo tremendo, la schiuma non possa reggere molto 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.