Trucco per scoprire chi invia e-mail di SPAM con gMail

gmail_logo

Salve!!! Oramai tutti i servizi web, durante una normale registrazione al sito, richiedono l’inserimento di un indirizzo e-mail, attraverso il quale potrà inviare il codice oppure un link di attivazione. A causa di questo motivo, spesso, iscrivendosi a numerosi servizi e non prestando particolare attenzione, si rischia di beccarsi SPAM, le tanto odiate e-mail di pubblicità o, peggio ancora, di phishing.

Per cercare di individuare chi manda messaggi di SPAM e, di conseguenza, isolarli completamente dal resto delle mail, voglio segnalarvi un piccolo trucco, particolarmente adatto a chi utilizza spesso gMail come principale gestore delle e-mail.

Un account del tipo [email protected], per gMail, corrisponde allo stesso modo a [email protected]. L’e-mail che un qualunque utente o SPAM-bot invierà a quest’ultimo indirizzo, perverranno a [email protected].

Il trucco quindi, è inserire dopo il punto “.” o “_” il nome del dominio al quale ci siamo iscritti usando questo indirizzo. Se vogliamo vedere, ad esempio, se Facebook invii SPAM, allora inserisco nel form “e-mail“, l’indirizzo di posta elettronica “[email protected]“.

Molto semplice, ma assolutamente efficace in qualunque occasione.

4 commenti su “Trucco per scoprire chi invia e-mail di SPAM con gMail”

  1. L’ho usato diverse volte e devo dire che funziona.
    Io darei anche un ulteriore consiglio frutto della mia esperienza.
    Una volta mi sono registrato presso un servizio di statistiche. Mi sembrava buono ma semi sconosciuto. Ho quindi deciso di usare il metodo sopra descritto. Poi ho visto che da quel servizio non giungeva nessuna mail non richiesta. Successivamente ho deciso di utilizzare quello stesso servizio su un altro sito però mi ero scordato la password. Accedo al servizio recupero password e qui iniziano i problemi … quella mail c’è ma per un motivo non meglio precisato non è utilizzabile ne modificabile … risultato: impossibile accedere con quell’account al servizio. Poco male nel mio caso, nuova registrazione e via.

    Vorrei anche segnalare il fatto che la casella Gmail non è sensibile al punto nella parte relativa al nome della email, e cioè:
    scrivere [email protected] oppure [email protected] oppure [email protected] sono tutte forme equivalenti della stessa casella di posta.

    Ciao

  2. Mi iscrivo a molte cose (badando alle cose scritte in piccolo in basso con i tick); ma non sapevo di questo trucco!!! Continua così 😉

    P.S.: ma come riesci a scoprire tutte queste cose? 😛

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.