Come far ritornare a funzionare il boot loader di Linux Ubuntu dopo aver installato Windows

Salve!!! Purtroppo il mio Windows Vista, non stava più molto bene. Ho deciso così di formattarlo, però, avendo già installato Linux Ubuntu, mi son posto la domanda “se io reinstallo Windows, come potrò avviare Ubuntu?”.

Ci sono molti modi per rispondere alla domanda, tutti che porteranno più o meno al risultato sperato. Io ho preferito riattivare GRUB, in modo che questo riprenda come suo solito a fare da tramite fra Windows e Ubuntu, in questo modo (valido non solo per Ubuntu, ma anche per le varie diversificazioni come Kubuntu, Xubuntu, Edubuntu ecc…):

  1. Scaricare e masterizzare, se già non lo si è fatto, il CD live della nostra distro preferita;
  2. Avviare il CD Live, in modo da far avviare la versione prova di Ubuntu;
  3. Accedere al terminale (in Ubuntu, Applicazioni -> Accessori -> Terminale) e scrivere il comandi sudo grub dando quindi l’invio;
  4. A questo punto, bisogna conoscere i numeri che sono stati assegnati all’hard disk. Utilizziamo quindi il comando find /boot/grub/stage1 e si otterrà un risultato simile a (hdx,y) dove al posto di x e y ci saranno dei numeri;
  5. Dare il comando root (hdx,y) e di seguito setup (hdx), attraverso il quale si farà ritornare GRUB al lavoro;
  6. Scriviamo infine quit per completare in toto la procedura.

Ed ecco come il caro, forse un po’ vecchio ma sicuramente funzionale GRUB ci tornerà ad aiutare dopo che Windows l’ha temporaneamente licenziato 😀

0 commenti su “Come far ritornare a funzionare il boot loader di Linux Ubuntu dopo aver installato Windows”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *