Come sapere se qualcuno ha scaricato i nostri file da Dropbox

sapere-download-file-dropbox

Dropbox ha reso estremamente facile condividere file pubblicamente. Possiamo caricare un file e poi condividerlo con i nostri amici/colleghi tramite un link pubblico. Gli utenti che hanno questo link possono quindi scaricare o salvare quel file nel proprio account Dropbox. Tuttavia, come proprietario del file, non riusciamo a vedere quante volte è stato scaricato il nostro file condiviso.

Dropbox non è memorizza questo tipo di dato. Si può eliminare il link pubblico una volta che siamo sicuri che chi doveva ricevere il file lo ha scaricato. Pur non esistendo questo dato ufficialmente, ci sono alcune possibile strade: se si desidera monitorare il conteggio dei download dei file condivisi, ecco due soluzioni valide che è possibile utilizzare.

Metodo 1: Utilizzare un “Accorcia-URL”

Esistono servizi per accorciare gli indirizzi web (utilizzati soprattutto su Twitter per via del limite dei caratteri di un tweet), come Bitly e Goo.gl, che sono in grado di tenere traccia del numero di volte che sono stati utilizzati.

Ad oggi, il mio preferito è Bitly, in quanto, una volta che ci siamo registrati ed abbiamo creato un URL abbreviato, è in grado di mostrare delle statistiche davvero interessanti. E’ probabilmente il servizio web gratuito più completo in questo campo: ci permette non solo di vedere il numero di click in generale, ma di restringere il valore ad un determinato intervallo di tempo: ogni ora, 7 giorni, e 30 giorni. Bitly ci mostra anche dati di tipo geografico, mostrando i luoghi a cui risale l’IP dell’utente che clicca sul nostro link.

Metodo 2: Utilizzare un Plugin per Dropbox

Sebbene Dropbox non mostri il numero di download dei file, esiste una API di Dropbox che consente agli sviluppatori di creare plug-in per aiutarti a farlo. Uno dei migliori plugin Drobpox che integra questa funzionalità è OrangeDox. Ecco come iniziare ad utilizzarlo:

1. Connetti OrangeDox al tuo account Dropbox;
2. Adesso OrangeDox recupererà l’elenco dei file memorizzati all’interno dell’account Dropbox: usando OrangeDox, seleziona il file da condividere;
3. Crea l’URL pubblico e scrivi un nome per descrivere l’URL;
4. Clicca sull’icona a forma di “catena per ottenere l’indirizzo URL da condividere.

Per accedere alle statistiche, basta cliccare sul file condiviso e poi sul titolo del link: si aprirà una nuova finestra di dialogo con i dettagli che tanto desideriamo. Le statistiche offerte da OrangeDox sono chiare e siamo in grado di ordinare tutti i dati usando intervalli di tempo predefinito (oggi, ieri, etc…) o in un intervallo di date specifico.

Limiti

Entrambi i metodi hanno un difetto chiave: essi si limitano reindirizzare gli utenti alla pagina di Dropbox dove effettivamente scaricano il file. Questo però non da la certezza sul numero effettivo di download, che potrebbero essere ben superiori. Di contro, nella maggioranza dei casi, la cifra che ne viene fuori ci dà una buona approssimazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *